Politica Integrata per la Qualità e per l’Ambiente

L’input strategico che la direzione della ECO OLBIA Srl ha espresso, parte dal seguente principio: il concetto di competitività e di gestione integrata in termini evolutivi va correlato alla capacità di gestire al meglio tutte le leve competitive della propria area di business.

E’ perciò necessario istituzionalizzare, documentare per iscritto e diffondere la conoscenza delle regole assunte come standard di riferimento organizzativo, procedurale e operativo, relativamente a tutti gli aspetti sopra accennati, oltre a mettere a disposizione le risorse necessarie alla realizzazione della presente politica, secondo una pianificazione organica.

Ciò si esprime nel Manuale integrato, che descrive il Sistema di conduzione della ECO OLBIA Srl, e in particolare per il seguente campo di applicazione:

Messa in sicurezza, recupero dei materiali e rottamazione dei veicoli; raccolta, trasporto e messa in riserva dei rifiuti non pericolosi; raccolta e trasporto dei rifiuti pericolosi; servizi di pulizia civile ed industriale; bonifica di siti e beni, anche contenenti amianto; trasporto conto terzi di merci; noleggio di cassoni scarrabili.


in coerenza con la norma ISO 9001:2008 sul sistema qualità aziendale e con la norma ISO 14001:2004 sul sistema di gestione ambientale aziendale e che comporta:

  • precisare compiti e responsabilità;
  • integrare i fattori prestazionali e quelli ambientali nelle scelte decisionali di livello strategico;
  • tenere sotto controllo tutti i processi, quello produttivo in particolare, identificare e registrare ogni problema – rappresentato con dati e fatti – e gestire gli scostamenti dallo standard attraverso adeguate azioni correttive, di cui verificare l’attuazione;
  • promuovere le azioni preventive necessarie ad anticipare il verificarsi di scostamenti (qualitativi e ambientali) dagli standard di prodotti, processi e sistema;
  • mantenere un adeguato livello di formazione e addestramento del personale coinvolto;
  • adeguare costantemente il sistema (e quindi aggiornarne il Manuale Integrato e la documentazione collegata) all’evoluzione dei bisogni in gioco, e far rispettare le prescrizioni da parte di tutto il personale coinvolto;
  • coinvolgere costantemente il personale nel considerare che i problemi di qualità e impatto ambientale sono problemi di tutti, e quindi richiedono partecipazione alla loro ricerca e a proposte per la loro soluzione, secondo le proprie attribuzioni e competenze, puntando al miglioramento continuo e costante di prodotti, processi, servizi, condizioni di lavoro e ambientali;
  • coinvolgere il proprio parco fornitori, con cui promuovere e implementare processi e procedure di vantaggio reciproco, ma che siano in linea con criteri di miglioramento di tutto il contesto inerente qualità e ambiente;
  • consolidare ogni soluzione migliorativa adottata e verificare la soddisfazione del cliente, interno o esterno che sia;
  • l’impegno al mantenimento della conformità delle attività aziendali ai requisiti cogenti applicabili in materia di sicurezza dei lavoratori e controllo degli impatti ambientali,
  • l’impegno a svolgere le attività di movimentazione e stoccaggio dei rifiuti su superfici idonee, e a controllare periodicamente le condizioni delle pavimentazioni, al fine di scongiurare eventuali contaminazioni del suolo e del sottosuolo;
  • l’ottimizzazione dei processi, il controllo periodico dei presidi installati e l’addestramento dei dipendenti alla gestione delle emergenze;
  • l’impegno al miglioramento continuo delle prestazioni mediante la progressiva adozione delle migliori tecnologie e modalità gestionali disponibili per il controllo dei propri aspetti ambientali.

Gli obiettivi che si pone la ECO OLBIA Srl sono:

  • il miglioramento dell’immagine e della reputazione sul mercato;
  • la soddisfazione delle parti interessate;
  • il rispetto degli impegni contrattuali espliciti ed impliciti;
  • la cura della comunicazione verso il cliente;
  • il rispetto dell’ambiente e della normativa ambientale vigente;
  • il rispetto della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • il miglioramento continuo delle proprie capacità tecniche e organizzative in grado di ridurre l’impatto ambientale e i rischi legati alle proprie attività;
  • la gestione efficiente dei mezzi al fine di assicurare la sicurezza degli autisti ed operatori trasportati;
  • Identificazione e valutazione degli effetti ambientali e dei rischi dovuti ad incidenti, fatti accidentali potenziali e situazioni di emergenza;
  • il miglioramento continuo delle condizioni di lavoro e delle azioni in materia di salute e sicurezza dei lavoratori;
  • riconoscere ed apprezzare i dipendenti che si attengono alle norme di sicurezza, affinché anche il resto del personale sia maggiormente interessato e motivato a fare altrettanto;
  • Mettere a disposizione attrezzi, apparecchiature e veicoli selezionati e testati, e sottoposti a regolare manutenzione al fine di preservarne la sicurezza;
  • valutare in anticipo gli impatti ambientali dei nuovi impianti utilizzati e delle modifiche degli impianti esistenti;
  • monitorare le emissioni inquinanti in atmosfera;
  • migliorare la gestione dei rifiuti prodotti, con particolare attenzione ai rifiuti differenziati;
  • adottare le misure necessarie per ridurre gli impatti ambientali dovuti a situazioni di emergenza;
  • controllare il consumo di risorse idriche;
  • controllare il consumo di risorse energetiche.

Olbia, 20/07/2010